martedì 10 maggio 2016

Campionati italiani Sprint e Middle
Anche quest’anno i campionati italiani si svolgono in trentino, più precisamente a Caoria (sprint) e a Calaita (middle).

A Caoria ero deciso a far bene dopo le buone sensazioni avute a Revine Lago seguite da un buon piazzamento appena fuori dai 30, ma come mi capita SEMPRE non riesco a fare una sprint senza qualche errore più o meno grosso.
La prima sbavatura la faccio nella tratte 2-3 non riuscendo a prendere la via che passa dalla 6 quindi ho allargato un po’ la traiettoria, altra sbavatura dalla 5 alla 6 perché non vedo la possibilità di attaccare il punto da sinistra passando per il portico. Se fino ad ora sono state solo sbavature quello ne punto 8 è stato un vero e proprio errore che in una sprint è grave, infatti perdo circa 1’20’’ e mi gioco un buon piazzamento.  Per tutti gli altri punti non faccio più errori e cerco di spingere ogni tratta come se fosse l’ultima.
A fine gara non ero per niente soddisfatto della mia prova 45° classificato ma una volta che guardo la classifica senza stranieri mi ritrovo al 34° posto che mi fa vedere un miglioramento rispetto ai campionati sprint dell’ anno scorso dove pur non avendo sbaglio ho chiuso la prova al 41° posto.




Il giorno dopo ci spostiamo al lago di Calaita dove ci aspetta una middle su una carta ridotta a causa della nidificazione del gallo cedrone, ma non importa il luogo è magnifico.
La mia gara parte molto tranquilla perché non mi ero scaldato a dovere e per evitare errori già nella prima parte di gara. Infatti fino alla 9 non sbaglio praticamente nulla ma alla 10 arriva l’errore, decido di prendere il sentiero per andare più sicuro e usare i due sassi in fianco al sentiero come punti di attacco ma non so, forse la paura di andare troppo basso, giro più alto e perdo tanto tempo finche non intravedo le due radici, che sono appena sotto al mio punto, questo mi fa trovare il punto e fare i 3 punti seguenti senza errore. Alla 14, avviene l’esatto contrario del punto 10, scendo troppo e mi ritrovo alla 15. Puoi tutto bene fino alla fine riuscendo ancora a tirare bene nell’ultimo giro nel prato.

Chiudo in 42° posizione.    

2 commenti: